lunedì 10 settembre 2012

Come si fa.....la pasta all'uovo

Vorrei iniziare una nuova rubrica, dove illustro i passi per imparare a preparare alcuni piatti della nostra tradizione; certo, con la vita frenetica di oggi, mica si possono fare tutti i giorni! Però magari nel fine settimana, o per una ricorrenza particolare, si potrebbe ancora preparare qualcosa di speciale fatto in casa, come facevano le nostre nonne o mamme, ricreando quell'atmosfera di festa che veniva anche dalla cucina messa sottosopra da pentole, tegami, farina e profumo di buono....





Tempo di preparazione: circa 1 ora e mezza
Quanto mi costa? circa 2 euro per 4 persone

Ingredienti per 4 persone:

4 uova, 300 gr di farina 00, 100 gr di semola di grano duro, sale q.b., poca acqua.



Su una tavola di legno fate una fontana con la farina 00 e la farina di grano duro mescolate insieme. La farina di grano duro dà alla pasta maggiore tenuta in cottura ma se non l'avete potete mettere anche solo la farina 00. Considerate un uovo a persona, e per ogni uovo 100 gr di farina; questa proporzione è ottima e la pasta risulta della giusta consistenza, nè troppo morbida, nè troppo dura. Rompete al centro della fontana le uova e mettete un pò di sale....


...con una forchetta sbattete le uova.....















...fino ad amalgamare il tutto....





Se rimane della farina sulla tavola non amalgamata al resto, potete aggiungere pochissima acqua per far sì che tutta la farina venga amalgamata bene.





Continuate a lavorare il tutto formando una sorta di salame. Impastare fino a quando tutta la farina sarà ben amalgamata e
l'impasto sarà abbastanza liscio......riepiegatelo più volte su se stesso
e lavorate la pasta per almeno 10 minuti....







...poi tagliatela a pezzi non troppo grandi, schiacciateli un pò con le mani e con l'aiuto di una macchina per stendere fatene delle strisce...




...alla prima passata nel rullo la pasta potrebbe rompersi ma non vi preoccupate...basta ripiegarla su se stessa, magari mettendo un pizzico di farina e stenderla di nuovo. Fate questo 2 o 3 volte ripiegando la pasta su se stessa, mettendo sempre poca farina. Quando la striscia sarà liscia proseguite...queste macchine hanno 2 rulli regolabili in larghezza; partite dalla larghezza più grande e stringeteli via via fino allo spessore desiderato....








Non appena avete finito di passare la pasta alla macchina, fate asciugare le strisce; io le metto su uno stendino, tipo quello che si usa per la biancheria: è perfetto! Il tempo di asciugatura della pasta dipende dal tempo e dall'umidità dell'aria. Potrebbero volerci 10 minuti come 20, regolatevi al tatto: quando la toccate non deve essere umida ma nemmeno troppo secca altrimenti quando la taglierete si romperà.


Ripiegate ogni striscia su se stessa in modo da formare dei rettangoli avendo cura di mettere un pò di farina o di semola per non far attaccare la pasta....







Potete tagliare a mano fettuccine, maltagliati, tagliolini, oppure.....








...usare uno degli accessori che si applicano alla macchina per stendere la pasta.....
Mettete sulla pasta tagliata ancora un pò di semola o di farina e lasciatela ancora qualche minuto sulla tavola di legno per farla asciugare. Potete prepararla anche il giorno prima, si conserva bene qualche giorno in frigo coperta da un panno di cotone.

Nessun commento:

Posta un commento

che ne pensi?