sabato 23 febbraio 2013

Fregnacce integrali ai carciofi

Oggi vi propongo un piatto antico della mia terra, il Lazio: le fregnacce, da qualcuno chiamate maltagliati, originariamente fatte con acqua e farina, oggi rielaborate con uova e, in questo caso, farina integrale...



Tempo di preparazione: più di 1 ora
Tempo di cottura: circa 40 minuti
Quanto mi costa: circa 8,00 € per 4 persone

Ingredienti per 4 persone:
Per la pasta: 4 uova, 200 gr di farina 00, 200 gr di farina integrale, sale.

Per il condimento: 2 grossi carciofi romani o 3 carciofi più piccoli, 300 gr di passata di pomodoro, cipolla, grani di pepe nero, ginepro, 1 foglia di alloro, 1/2 limone, sale q.b, parmigiano grattuggiato.

Per la pasta: mescolate insieme le 2 farine e disponetele a fontana sulla spianatoia. Al centro rompete le uova, salate e cominciate ad impastare. Fatene un panetto liscio e stendete la pasta ad uno spessore di 3/4 mm; piegate la sfoglia su se stessa facendone un rettangolo della larghezza di circa 5 cm. Con un coltello dalla lama larga tagliate dei triangoli ricavando così le fregnacce. Per una spiegazione migliore potete consultare la mia scuola di cucina.

Per il condimento: mondate i carciofi dalle foglie più dure e tagliateli a fettine sottili; metteteli a bagno in acqua acidulata con un pò di limone. In una padella fate soffriggere della cipolla, la quantità decidetela secondo il vostro gusto; appena è imbiondita unite le fettine di carciofi, mescolate e fate cuocere per 5 minuti. Poi aggiungete la passata di pomodoro con mezzo bicchiere d'acqua. Fate cuocere lentamente coprendo la padella con un coperchio aggiungendo ancora un pò d'acqua se necessario. Salate, aggiungete la foglia di alloro, i grani di pepe interi, le bacche di ginepro, lasciate cuocere per almeno 20 minuti.
Nel frattempo mettete al fuoco una pentola con l'acqua per cuocere la pasta. Raggiunto il bollore salatela e cuocete le fregnacce per 4/5 minuti. Scolatele e conditele con il sugo ai carciofi. Se vi piace aggiungete del parmigiano grattuggiato. 

Una buona idea anche per il pranzo di pasqua...

Con questa ricetta partecipo al contest
 photo 1contest_zps0c72c776.jpg

3 commenti:

che ne pensi?