sabato 20 aprile 2013

Maritozzi*

Un'ultima ricetta dedicata alla mia città, Roma, che domani festeggia il suo 2766° Natale: i maritozzi. Così chiamati perchè venivano offerti, durante la Quaresima, dai futuri mariti alle fidanzate. Si tratta di pasta da pane resa nobile da uvetta e pinoli...



Tempo di preparazione: circa 30 minuti più alcune ore per la lievitazione
Tempo di cottura: circa 15/20 minuti
Quanto mi costa: circa 4,50 € per 6/8 pezzi


Ingredienti per 6/8 pezzi:
pasta da pane 50 gr, 300 gr di farina, 100 gr di uvetta, 50 gr di pinoli, 100 gr di zucchero, 2 uova, olio extra vergine di oliva, sale.

Impastate sulla spianatoia la pasta da pane con 100 gr di farina, un cucchiaio di olio extra vergine di oliva, un pizzico di sale e un uovo intero. Impastate bene e a lungo, fino ad ottenere un panetto ben amalgamato e liscio. Fatene una palla e mettetela a lievitare in un luogo tiepido per circa 2 ore, coperta  con uno strofinaccio.
Trascorso questo tempo, rimettete la pasta sulla tavola, aggiungete il resto della farina, 70 gr di zucchero, 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva, un altro uovo: amalgamate bene e se necessario aggiungete qualche cucchiaio di acqua calda. Dovete ottenere una pasta morbida. Quindi aggiungete l'uvetta ammollata e sgocciolata, i pinoli: lavorate ancora a lungo finchè il panetto non diventa liscio e ben amalgamato.
Fatene dei piccoli panini lunghi e sistemateli sulla placca da forno coperta di carta forno, ben distanziati uno dall'altro; cospargeteli di zucchero e lasciateli lievitare per circa un'ora. Infornate quindi nel forno caldo a 170°C per circa 15/20 minuti. 


L'idea in più: li volete più golosi? Divideteli a metà e riempiteli di panna montata....

*La ricetta è liberamente tratta dal numero 4, aprile 1994 de La cucina Italiana

3 commenti:

  1. Ciao Graziella, il tuo blog ci è così piaciuto che gli abbiamo conferito un premio! Lo potrai ritirare da noi: http://cecieviola.blogspot.it/
    Ciao e a presto
    La tua nuova follower Cecilia (Frizzi e Pasticci)

    RispondiElimina
  2. Da romana ti ringrazio, anche perché ormai con la fissazione delle diete trovare i maritozzi con la panna è diventata una rarità! baci cri

    RispondiElimina
  3. Ciao Graziella, quante buone ricette sul tuo blog!
    Ti seguiamo
    Elisa & Daniele

    RispondiElimina

che ne pensi?